Progetti europei PDF Stampa E-mail

Agenda 21 si affaccia all’Europa con la progettazione internazionale
Grazie ai numerosi strumenti finanziari messi a disposizione dalla stessa Commissione Europea, lo scenario europeo diventa sempre più possibilità di sviluppo per molteplici realtà economiche pubbliche e private
Agenda 21 dal 2007 ha dato inizio ad un’intensa attività di progettazione europea come occasione di crescita e affermazione professionale della propria realtà nel mercato internazionale dimostrandosi come leader coordinatore e partners di progetti di ricerca.

Come PMI di consulenza e di ricerca  il nostro interesse si è focalizzato nel Programma Quadro (PQ), il Central Europe ed ancora l'Intelligent Energy Europe (EEI), il Life per i tematiche legate allo sviluppo sostenibile, ed in particolare i trasporti e mobilità, energie, processi partecipati legati a problematiche ambientali, ecc.

Che cos’è il Settimo Programma Quadro (7FP)?

Il settimo Programma Quadro dell’Unione Europea per la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologico, è entrato in vigore dal 1° gennaio 2007 e si concluderà nel 2013. Esso riunisce tutte le iniziative dell’UE collegate alla ricerca che hanno un ruolo fondamentale per raggiungere gli obiettivi di crescita, competitività e occupazione, puntando alla creazione dello Spazio europeo della ricerca, per realizzare lo sviluppo dell’economia della conoscenza e la società della conoscenza in Europa.Il 7FP distribuirà alle imprese (grandi imprese e PMI), ai centri di Ricerca, alle Università e ai ricercatori europei, più di 50 miliardi di euro e si suddivide in quattro componenti principali: Cooperazione, Idee, Potenziale umano e Infrastrutture per la Ricerca. La componente più rilevante è sicuramente quella relativa alla cooperazione tra più imprese europee che incide per più della metà dell’intero Programma. Questi finanziamenti coprono dal 50% al 100% (a seconda di vari criteri) dei costi sostenuti per la Ricerca e Sviluppo dalle imprese e dalle Università (inclusi le spese per il personale) più una somma addizionale per coprire i costi indiretti. Per accedere ai contributi è necessario che si consorzino almeno tre partner (grandi imprese, PMI, Centri di Ricerca o Università) di almeno tre nazioni diverse. Uno dei partner deve assumere le funzioni di coordinatore ed è sostanzialmente il promotore del progetto.

Per maggiori informazioni : EU website – www.cordis.europa.eu
                                     IT website – www.apre.it

Agenda 21 si è affacciata al 7 Programma Quadro, al tema dei “Trasporti (ivi compresa l’aeronautica)” facente parte dell’articolato sotto programma “Cooperazione”, proponendo due progetti sulla tematica Trasporto sostenibile di superficie.
Il generale obiettivo che la Commissione Europea indica per la tematica Trasporti, si fonda sullo sviluppo di sistemi paneuropei di trasporto integrati, più ecologici e “intelligenti” a vantaggio dei cittadini e della società, nel rispetto dell’ambiente delle risorse naturali, consolidando e approfondendo il ruolo trainante che le industrie europee rivestono nel mercato mondiale.
In linea con questo macro obiettivo Agenda 21, realtà attenta alla problematica ed esperta del settore, si è posta capofila di due progetti di “ricerca collaborativa, di piccola o media scala”, SICUMSWAN e ATTIMO, presentati nella call del Maggio 2008.

 

Cerca nel sito

Google
Web Agenda21
v2.0 by www.fairtec.at

Statistics

Hits visite contenuto : 621881

Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information